Scarpe Uomo Ortigni

La ditta Sutoris snc nasce nel 1991 dalla scelta dei fratelli Ortigni, terza generazione di calzolai, di proseguire l’antica tradizione familiare, ed è presente sul mercato nazionale ed internazionale con apprezzata considerazione.

Le sue radici ci riconducono al lontano 1930 quando il progenitore Paolo, calzolaio da sempre, decise di iniziare l’attività destinando al laboratorio i fienili della propria abitazione ed assumendo come operai i vicini di casa che dall’inizio lo avevano affiancato in questo mestiere. Durante le fredde sere invernali tagliavano, foravano e cucivano tutti insieme le calzature alla luce del camino mentre durante le estati si spostavano con i banchi da lavoro di fronte alle proprie dimore (un piccolo gruppo di case immerso nella campagna toscana) su quella che poi sarebbe diventata via Poggio alla Cavalla.

Nel 1934 nacque Allegro, che crebbe in un ambiente dove realizzare scarpe era una cosa naturale e Paolo gli tramandò tutta la propria abilità di maestro calzolaio.
Intorno al 1955 fu costituita la ditta “Ortigni Paolo e Figlio”, azienda principalmente a conduzione familiare che ha sempre saputo fronteggiare le esigenze e le difficoltà del mercato grazie alla grande professionalità, alla semplicità e alla correttezza dei suoi titolari.

Nel 1974, un anno prima della morte del progenitore, fu fondata la ditta “Ortigni Allegro” il quale perpetuò ed incrementò il lavoro del padre lasciandolo, poi, in eredità alla nuova generazione, i figli Stefano, Fabio e Barbara.

La ditta Sutoris, con sede in Lamporecchio, opera tutt’oggi nello stabilimento di via Poggio alla Cavalla, negli stessi locali dove viveva il nonno e dove la famiglia ha sempre vissuto: il fienile è divenuto un’abitazione e le stalle hanno lasciato il posto al fabbricato ma le virtù morali, il talento e la preparazione sono state ben ereditate e le possiamo, oggi, ritrovare nei loro prodotti: le calzature delle linee “Sutoris” e “F.lli Ortigni” sono realizzate quasi totalmente a mano con lavorazioni che vanno dalla “Blake” alla “Bolognese”, dalla “Blake Rapid” alla “Goodyear”, trovando la massima espressione della perizia artigiana nella “Norvegese”.